Aggiornate le vostre conoscenze!

Conoscere l'olio e apprezzarlo, significa avvicinarsi ad un mondo, talvolta, "magico", da cui trarre suggerimenti e stimoli per far si che la nostra vita sia più sana e piacevole.

Mi raccomando fate una buona conservazione del nostro olio

La conservazione dell'olio deve essere la più breve possibile: il consumo non dovrebbe essere ritardato per più di 12-18 mesi. L'olio non si "guasta", ma risulta perdere molte delle sue componenti, vitamina E ed altri antiossidanti, cambia il suo aroma e sapore. Via via che passa il tempo l'olio tende a perdere la pigmentazione, presentandosi eccessivamente trasparente e brillante.
La perfetta conservazione dell'olio deve preservarlo nel tempo dai suoi nemici che possono danneggiarlo irrimediabilmente : la luce, il calore, l'ossigeno dell'aria, il materiale dei contenitori.
Temperatura : l'intervallo termico a cui si dovrebbe conservare l'olio è compreso tra i 12 e i 24°C; la temperatura ottimale è sui 15-18°C. Alle basse temperature invece l'olio tende a solidificare, in maniera più o meno intensa, perdendo parte delle sue caratteristiche nutrizionali ed organolettiche iniziali. L'olio gelato può tornare liquido portandolo a temperatura superiore ai 18°C per qualche ora. Una volta si usava tale metodo per accelerare il deposito delle sostanze in sospensione e chiarificare l'olio, ma anche danneggiandolo. L'olio San Bartolomeo viene chiarificato mediante filtrazione incidendo in misura minima sulle caratteristiche nutrizionali, e migliorando in maniera sostanziale la resistenza ai processi negativi legati all'invecchiamento dell'olio.
Ossigeno : in un alimento a contatto con l'aria si sviluppano una serie di reazioni ossidative, che ne variano la composizione chimica e ne cambiano radicalmente colore, odore e sapore. L'olio di oliva, come quasi tutti i grassi alimentari, è formato per più del 85% da acidi grassi che, a contatto con l'ossigeno atmosferico, tendono a degradarsi tanto che lo rendono immangiabile. Per loro fortuna gli oli di oliva, quando sono genuini, possiedono una serie di composti minori, tra cui tocoferoli e polifenoli, che oltre a determinarne un maggior valore nutrizionale, svolgono un'importantissima azione antiossidante in grado di salvaguardare l'olio nel tempo. E' stata inoltre scoperta una sostanza, l'oleocantale che ha notevoli proprietà antinfiammatorie.
Luce : tutte le radiazioni elettromagnetiche influenzano le reazioni chimiche, la luce come tale può quindi far variare la composizione di un olio. Un olio in una bottiglia di vetro trasparente, sottoposto ai raggi solari o ad una semplice luce artificiale, subirà rapide alterazioni (bastano poche ore) del proprio colore e del proprio sapore. Contrariamente a quanto si possa pensare oli di colore verde intenso, per la loro abbondanza in clorofilla, devono essere maggiormente protetti dalle radiazioni della luce.

Per questo dedichiamo la massima cura alla conservazione dell'olio nei nostri magazzini, adesso stà a voi fare lo stesso per i contenitori che portate a casa !